Autoriparazione: riaperto un tavolo di confronto tra ANIA, CNA e Confartigianato

Autoriparazione: riaperto un tavolo di confronto tra ANIA, CNA e Confartigianato
Obiettivo centrale: ricercare un sostanziale equilibrio tra gli interessi dei diversi attori del mercato della riparazione dei veicoli incidentati: gli automobilisti assicurati, le compagnie di assicurazione e le imprese di autoriparazione.
Il 6 Giugno 2013 si è tenuta a Milano la prima riunione del Tavolo di confronto tra CNA/ Autoriparatori, Confartigianato /Autoriparatori e ANIA (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici). “L’incontro – sottolinea CNA/ Autoriparazione – ha confermato l’impegno e la reciproca volontà di arrivare ad un accordo, vale a dire ad un insieme di norme sia di natura etico- comportamentali sia di natura procedurale, finalizzate a regolare i rapporti ed i reciproci interessi tra le imprese dell’autoriparazione e le Compagnie di Assicurazione, mirando all’interesse più generale e socialmente utile quale quello della salvaguardia della qualità degli interventi di riparazione, l’abolizione del contenzioso, la sicurezza stradale, la soddisfazione degli automobilisti/assicurati.
Contemporaneamente, si affronteranno temi e si costruiranno posizioni condivise in relazione a questioni cruciali di reciproco interesse come “l’obbligo della riparazione ” e “la lotta alle frodi”, che riteniamo una grave patologia distorsiva del mercato dell’ RC auto, che danneggia complessivamente tutti i soggetti che agiscono al suo interno.