CNA, Fondazione Le Monacelle e Associazione Minerva Scienza: Monachers SMART LAB

I Monachers SMART LAB

Ci siamo incontrati e parlati per anni e avevamo in testa questa melodia da tempo ma la suonavamo nelle chiuse stanze delle passioni personali , come musicisti di vecchia data ad un tratto ci siamo trovati a suonare la stessa canzone allo stesso tavolo e da li partire , per un viaggio , un avventura da fare insieme , è stato fin troppo semplice .

Oggi decidiamo di inaugurare questo nuovo spazio di esplorazione e crescita e studio in una giornata particolare in cui la Matera che conosciamo è sotto esame e forse diverrà la Capitale Europea della Cultura 2019 forse no , ma in ogni caso non si torna indietro e i cambiamenti e il futuro sono alle porte , di tutti .
Monachers è il nome con cui ci identifichiamo ed è legato al luogo di nascita ed incontro di questo gruppo di lavoro , un ex convento (Le Monacelle ) dove coesisteva una parte religiosa e mistica ed una parte produttiva ed artigianale ,quindi fortemente legata al territorio .
Siamo monaci , siamo hackers , siamo amici , siamo artigiani ed artigianali , siamo aperti e liberi.

I partner di questo progetto ad oggi sono :

Fondazione Le Monacelle Matera da anni impegnata a promuovere ed ospitare numerose attività legate alle nuove tecnologie ed al futuro della comunità di giovani “resilienti” che intendono portare nel futuro la società a prescindere dai confini geografici , ha svolto negli anni passati il ruolo di “contenitore “ di iniziative da oggi diviene luogo di produzione artigianale di cultura .

L’Associazione di divulgazione scientifica Minerva Scienza entra nel partenariato portando un bagaglio di competenze e conoscenze che attraversa l’elettronica di base per passare alla fisica e spingersi verso i limiti delle sperimentazioni nel campo della realtà virtuale e della realtà aumentata .
MaterElettrica è un team nato all’interno della Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio “Egidio Romualdo Duni” di Matera. Il team si dedica alla ricerca in ambito elettroacustico, alla performance, e al design (Music e Sound Design) nei diversi settori legati alla produzione artistica e all’applicativo sonoro industriale.

La diversificazione delle attività ha permesso a MaterElettrica di sviluppare da un lato un’articolata attività in settori che vanno del Music Design alla sonorizzazione performativa, dall’altro nel contesto della programmazione ed elaborazione di soluzioni digitali per le diverse esigenze, sia artistiche sia applicative, legate alla composizione musicale ed alla sonorizzazione.

MaterElettrica, dunque, è attiva tanto come ensemble (ed è già stata ospite d’importanti festival e teatri), tanto come team di produzione e ricerca in un fecondo intersecarsi tra arte e tecnologia.

MaterElettrica collabora stabilmente con D.E.R. (Documentaristi dell’Emilia Romagna), Saul Saguatti, MUSMA Museo della Scultura Contemporanea di Matera, Associazione Minerva Scienza, VisitMatera, CDM (Centro di Musica Contemporanea, Milano).

Festival: SpazioMusica 2013 Cagliari, Rupextre 2013, L’altro suono (Teatro Comunale di Modena), Lugo Opera Fest

La CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa della Provincia di Matera
da oltre sessant’anni rappresenta e tutela gli interessi delle imprese artigiane, delle PMI e di tutte le forme del lavoro autonomo. Una realtà che oggi trae forza e peso da circa 670.000 associati.
La mission della CNA è di dare valore all’artigianato e alla piccola e media impresa, proponendosi come loro partner per lo sviluppo e promuovendo il progresso economico e sociale.

La Motivazione
Siamo consapevoli del fatto che esperienze come questa già esistono (makerspace, fab lab , aree di coworking ) e ne nasceranno ancora , qualcuna crescerà , altre moriranno per strada, ne arriveranno di nuove ma saranno i meccanismi di circolazione dei saperi e di confronto tra esperienze che saremo (tutti) in grado di mettere in atto a determinarlo.

Un nuovo spazio perchè ?
Perchè è inutile e triste che ognuno sperimenti in solitudine quello che potrebbe fare più facilmente con altri. Per evitare che si sprechino risorse e neuroni. Perchè la nostra cameretta è troppo piccola per alloggiarci tutta la ferraglia elettronico-informatica di cui abbiamo bisogno. Perchè il digitale non sostituisce l’organico.

Le Necessità
Il bisogno di condividere le nostre conoscenze e di volere capire come funzionano le cose. Il bisogno di creare cose nuove, utili o futili che siano. Il bisogno di far crescere la cerchia di persone libere, curiose e creative così da allargare il giro della nostra reciproca soddisfazione. Il bisogno di conoscenza e quindi il bisogno di lottare contro chi cerca di trarre esclusivamente lucro dalle tecnologie della comunicazione e dalla conoscenza.

Che cosa facciamo in pratica?

Abbiamo diversi livelli di interazione , proponiamo alle scuole di realizzare percorsi insieme per diffondere il concetto di tecnologia dei produttori , di quelli che sanno cosa e come stanno facendo e non di essere solo degli utilizzatori . Facciamo musica digitale interattiva , arte digitale, grafica, giochi e come potere divino possiamo resuscitare vecchi computer e costruire robot che fanno cose utili o inutili, ma magari sono belli da vedere. Siamo pronti a organizzare seminari e promuovere iniziative per diffondere usi alternativi coscienti e sociali delle nuove tecnologie (ma anche di quelle vecchie) e della telematica. Cerchiamo di smuovere opinioni per fermare chi vuole ostacolare la libertà in ogni sua forma.

Siamo già partiti , in realtà stiamo già facendo progetti insieme da tempo e Materaelettrica ha già vinto un bando regionale con il contributo dei Monachers e abbiamo fatto incontri con le imprese produttive e salvo imprevisti collaboreremo alla realizzazione del primo parco tematico in realtà aumentata in Italia e proprio qui a Matera .

IMG_1126.JPG

IMG_1127.JPG