Dignità nel lavoro, film lucano al Festival del Cinema

Il cortometraggio ‘AnnA’, di Giuseppe Marco Albano, promosso dalla Crpo è espressione completa della “lucanità”: regista, direttore di produzione, attori (tranne il figlio di Lina Wertmuller) sono tutti lucani. E’ stato girato a Bernalda

“La prima del cortometraggio ‘AnnA’, di Giuseppe Marco Albano, sarà proiettata mercoledì 4 settembre, nell’ambito della Settentasima edizione della Mostra del Cinema di Venezia”. A darne notizia la presidente della Commissione regionale per le pari opportunità di Basilicata, Antonietta Botta.

“Il cortometraggio – afferma Botta – per denunciare l’aberrante fenomeno delle ‘dimissioni in bianco’ e per sollecitare la politica, le istituzioni e le parti datoriali ad assumere il lavoro come tema centrale e fondamentale per la ripresa economica, sociale e culturale dell’intero tessuto sociale. Il lavoro che non c’è e il lavoro sempre più precario – continua la presidente Botta – alimentano il malessere nella società. La pratica barbara delle dimissioni in bianco va contrastata con norme efficaci per rendere le lavoratrici ed i lavoratori liberi dal ricatto e per restituire loro dignità”.

Il corto, prodotto dall’associazione BASILICIAK, è stato fortemente voluto e promosso dalla Commissione regionale pari opportunità di Basilicata, in partnership con Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confindustria, Cna di Basilicata, Lucana Film Commission e grazie all’intervento dell’ Autorità di Gestione del Po Fesr 2007-2013.