NUOVO INCONTRO PROMOSSO DALLA CNA MATERA DI CONCERTO CON L’APEM PER INIZIATIVE A CONTRASTO DEL LAVORO NERO E IRREGOLARE NEI SETTORI DELL’ACCONCIATURA ED ESTETICA. 10 ottobre 2014 ore 20.30 sede Cna Via Benedetto Croce 21 Matera

COMUNICATO STAMPA

NUOVO INCONTRO PROMOSSO DALLA CNA MATERA DI CONCERTO CON L’APEM PER INIZIATIVE A CONTRASTO DEL LAVORO NERO E IRREGOLARE NEI SETTORI DELL’ACCONCIATURA ED ESTETICA. 10 ottobre 2014 ore 20.30 sede Cna Via Benedetto Croce 21 Matera

 

Si terrà Venerdì sera con inizio alle ore 20.30 un nuovo incontro organizzato dalla Cna Matera di concerto con l’APEM  presso la propria sede per presentare agli acconciatori e gli estetisti operanti nei Comuni di Matera, Ferrandina, Grassano, Grottole, Irsina, Miglionico, Montescaglioso, Pisticci, Pomarico e Tricarico la campagna di sensibilizzazione verso i cittadini e clienti proposta dalle due Associazioni a contrasto del lavoro nero ed irregolare.

Per la prima volta , afferma Leo Montemurro Presidente Provinciale Cna, le categorie si stanno organizzando per contrastare efficacemente il lavoro nero ed irregolare mettendo in risalto la propria professionalità ed i vantaggi per l’utenza che derivano dal fatto di affidarsi ad operatori qualificati e costantemente aggiornati; di contro vengono evidenziate le negatività per i clienti/utenti di affidarsi ad operatori non qualificati e soprattutto operanti nella completa illegalità con grave danno per le casse statali e comunali.

 

​La CNA, conclude Montemurro, come già affermato nelle precedenti occasioni  intende sostenere la battaglia di tutte le imprese artigiane e delle categorie produttive che vogliano essere protagoniste del cambiamento e non aspettare impassibili l’evolversi degli eventi. Siamo sempre più convinti che trattasi ancor prima che di una questione sociale ed economica di una battaglia di civiltà: pagare tutti le tasse ed i contributi, oltre che i tributi locali, per quanto non sia piacevole ed in questo particolare momento ancora più che in passato, ci consente di  avere servizi pubblici  più efficaci ed efficienti a misura dei cittadini e di programmare un futuro per noi e per i nostri figli.”

 

20140923-110000-39600209.jpg